Scrivici in chat o via e-mail: help@vapefully.com. Siamo a tua disposizione dalle 9:00 alle 17:00 (lunedì-venerdì).

Suggerimenti e contatti

Siamo a tua disposizione dalle 9:00 alle 17:00 (lunedì-venerdì).

Usa il codice per il -10% di sconto: 420 / Migliori offerte: CLICCA QUI

olej cbd dawkowanie nerwica

Il CBD aiuta con l’ansia e i disturbi d’ansia? Quale CBD scegliere?

I disturbi d’ansia e l’ansia, che colpiscono senza preavviso, causano molti problemi nella vita quotidiana. Negli ultimi anni, i metodi naturali che aiutano a tenere a bada questi disturbi, come l’olio o l’erba di CBD, stanno guadagnando sempre più popolarità. Ma cos’è il CBD e quali sono i suoi effetti? In questo articolo esamineremo più da vicino l’uso dell’olio di CBD per l’ansia, la sua efficacia e come scegliere il dosaggio appropriato.

Cosa scoprirai da questo articolo?

👉 Il CBD può aiutare con l’ansia e l’ansia nervosa?

👉 Quali sono le opzioni per assumere CBD?

👉 Come avvicinarsi correttamente al dosaggio del CBD?

Indice:

  1. CBD e ansia
  2. CBD e stati d’ansia
  3. Qual è il CBD per l’ansia e gli stati ansiosi?
  4. CBD per l’ansia e gli stati ansiosi – dosaggio
  5. CBD per l’ansia e gli stati ansiosi – conclusione

CBD e ansia

Il cannabidiolo, o CBD popolare, è un composto chimico naturale, la cui principale fonte sono le piante di cannabis. Con la crescente popolarità dei metodi naturali per supportare la salute in varie condizioni, l’uso del CBD per varie malattie, inclusa l’ansia, e in particolare l’ansia nervosa, è sempre più considerato.

Il contrasto dell’ansia nervosa attraverso il CBD è possibile grazie al suo effetto sul sistema endocannabinoide, che regola molte funzioni chiave nel nostro corpo, come la regolazione dello stress o dell’umore. Esistono molte forme diverse di assunzione di CBD, ma una delle più popolari è l’erba di CBD. Può essere assunta in molti modi, tra cui la vaporizzazione, che è il modo più efficace di somministrazione. 🚀

Molti utenti di erba di CBD notano che l’uso regolare di questa sostanza può portare sollievo in stati di ansia, migliorare la qualità del sonno o aumentare la concentrazione. Una delle ricerche scientifiche più promettenti è la prova che il CBD ha la capacità di regolare il livello di cortisolo, l’ormone dello stress, che è fondamentale nel contesto dell’ansia nervosa. Tuttavia, comprendere l’effetto del CBD sul corpo è un argomento complicato e sono ancora in corso intense ricerche su questo tema.

CBD e stati d’ansia 🫥

Il cannabidiolo (CBD) è sempre più utilizzato come rimedio alternativo che può avere un effetto ansiolitico. Agisce influenzando i recettori nel sistema endocannabinoide, che sono responsabili della regolazione dello stress. Le ricerche preliminari suggeriscono che il CBD può ridurre gli stati d’ansia, aumentando i livelli di serotonina, un neurotrasmettitore che gioca un ruolo chiave nell’umore e nel sentimento di felicità.

È anche possibile menzionare un composto un po’ meno noto, l’acido cannabidiolico CBDA. È il precursore del CBD, il che significa che si trasforma in CBD con il calore. CBDA è anch’esso oggetto di studi per il suo potenziale effetto ansiolitico e i primi risultati sono promettenti. La possibilità di scegliere tra CBD e CBDA offre una maggiore libertà nella personalizzazione dell’esperienza per una migliore gestione degli stati d’ansia.

Le persone che non notano miglioramenti dopo aver preso il CBD possono beneficiare del CBDA. Allo stesso modo, coloro che sperimentano effetti collaterali dal CBD – come sonnolenza o bocca secca – possono trovare meno effetti collaterali utilizzando il CBDA. Ognuno di noi è diverso, e ciò che funziona per una persona potrebbe non funzionare per un’altra, quindi vale la pena sperimentare e adattare la dose e la forma di CBD alle proprie esigenze.

Qual è il CBD per l’ansia e gli stati ansiosi? 🌼

Considerando i vari modi di somministrare il CBD nel corpo, è importante capire che ogni forma ha le sue caratteristiche uniche e varia nel tempo di azione. Il fiore di CBD, che possiamo vaporizzare o fumare, fornisce un effetto rapido, che tuttavia è più breve e meno costante nel tempo. La vaporizzazione del fiore di CBD è più salutare per i nostri polmoni e corpo, poiché non comporta combustione, eliminando sostanze nocive come il catrame.

Gli oli di CBD sono un altro tipo di prodotto. Possono contenere diverse concentrazioni di CBD, dando all’utente la libertà di scegliere il dosaggio appropriato. Gli oli di CBD sono assunti oralmente, e il loro effetto è stabile e più lungo, a volte dura anche fino a diverse ore.

Meno popolare, ma in alcuni casi altrettanto efficace, può essere l’isolato di CBD, che non è altro che cannabidiolo puro. Gli isolati di CBD sono generalmente privi di altri cannabinoidi e terpeni presenti negli oli di CBD a spettro completo. Utilizzando l’isolato di CBD, siamo certi di somministrare al nostro corpo solo cannabidiolo, il che può essere vantaggioso per coloro che per vari motivi non possono consumare altri cannabinoidi.

Quando si sceglie la forma di applicazione del CBD per l’ansia e gli stati ansiosi, è importante ricordare che non c’è una risposta unica su quale metodo sia il migliore. Ogni corpo è diverso e può reagire diversamente al CBD. Pertanto, è fondamentale adattare il metodo appropriato a se stessi e, se possibile, consultare un medico o uno specialista. Non temiamo di sperimentare con diverse forme di CBD – potrebbe rivelarsi che proprio il fiore di CBD è il migliore per noi. 🤩

Il CBD, noto per la sua naturale azione calmante, può essere l’eroe silenzioso nella lotta contro l’ansia e gli stati ansiosi, offrendo il relax tanto atteso senza gli effetti collaterali tipici dei farmaci tradizionali.

Lucas Cysewski – presidente e fondatore di VapeFully

CBD per l’ansia e gli stati ansiosi – dosaggio 🍀

Nel caso dell’uso del CBD per l’ansia e gli stati ansiosi, come in molti altri integratori, la chiave è un dosaggio appropriato. La dose di CBD può essere adattata al peso corporeo e alla reazione individuale al cannabidiolo.

Quando si assumono oli di CBD, di solito si consiglia di attenersi alle istruzioni del produttore e iniziare con una dose bassa, per osservare gradualmente la reazione del corpo.

Quando si utilizza un vaporizzatore per il fiore di CBD, è importante considerare la percentuale di CBD nel fiore specifico. Sulla base di ciò, è possibile calcolare quanti milligrammi di fiore utilizzare per ottenere la dose desiderata di CBD.

Tuttavia, è importante ricordare che dopo aver consumato il CBD, specialmente in dosi maggiori, è consigliabile non guidare veicoli o manovrare macchinari pesanti. Gli effetti collaterali possibili dell’uso del CBD possono includere sonnolenza o vertigini, che possono essere particolarmente dannosi durante la guida di veicoli o la gestione di attrezzature pesanti.

Sempre, quando iniziamo a integrare qualsiasi nuova sostanza, la cautela e la consapevolezza dell’effetto di questa sostanza sul nostro corpo sono fondamentali. Iniziamo con una dose bassa, siamo pazienti e osserviamo come il CBD influisce sul nostro benessere. Ogni corpo è diverso e potrebbe essere necessario del tempo per trovare il dosaggio ottimale che porterà agli effetti desiderati.

CBD per l’ansia e gli stati ansiosi – conclusione 👀

In conclusione, il CBD è un composto naturale caratterizzato da molteplici azioni positive sul corpo umano. Trova un’ampia applicazione in caso di varie malattie, incluso l’ansia e gli stati ansiosi. La disponibilità di CBD in diverse forme, come fiore, olio o isolato, consente un adattamento individuale della terapia alle esigenze dell’utente specifico. È importante un corretto dosaggio del CBD, tenendo conto del peso corporeo e della reazione del corpo al cannabidiolo. Tra i molti prodotti disponibili sul mercato, vale la pena scegliere quelli testati, di origine conosciuta. Il negozio VapeFully offre una vasta gamma di prodotti CBD, inclusi fiori, consentendo di scegliere la forma più adatta per ciascuno. Vi invitiamo a familiarizzare con la nostra offerta!

Bibliografia:

  1. Blessing, E.M., Steenkamp, M.M., Manzanares, J. et al. Cannabidiol as a Potential Treatment for Anxiety Disorders. Neurotherapeutics 12, 825–836 (2015). https://doi.org/10.1007/s13311-015-0387-1
  2. Crippa JAS, Derenusson GN, Ferrari TB, et al. Neural basis of anxiolytic effects of cannabidiol (CBD) in generalized social anxiety disorder: a preliminary report. Journal of Psychopharmacology. 2011;25(1):121-130. https://doi.org/10.1177/0269881110379283
  3. Jessica W. Skelley, Crystal M. Deas, Zachary Curren, Jonathan Ennis, Use of cannabidiol in anxiety and anxiety-related disorders, Journal of the American Pharmacists Association, Volume 60, Issue 1, 2020, Pages 253-261, ISSN 1544-3191 https://doi.org/10.1016/j.japh.2019.11.008
  4. Corneliu N. Stanciu, M.D., M.R.O., Mary F. Brunette, M.D., Nikhil Teja, M.D., Alan J. Budney, Ph.D, Evidence for Use of Cannabinoids in Mood Disorders, Anxiety Disorders, and PTSD: A Systematic Review, Psychiatric Services, Volume 72, Issue 4, April 01, 2021, Pages 429-436 https://doi.org/10.1176/appi.ps.202000189
  5. CrippaI, J.A.S, ZuardiI, A.W., HallakI, J.E.C, Therapeutical use of the cannabinoids in psychiatry Brazilian Journal of Psychiatry 32 (suppl 1), May 2010 https://doi.org/10.1590/S1516-44462010000500009 https://www.scielo.br/j/rbp/a/SLJjHfPvnpyKPQX79wbnztp/?lang=en
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Filter

Filter Search Results