Scrivici in chat o via e-mail: help@vapefully.com. Siamo a tua disposizione dalle 8:00 alle 16:00 (lunedì-venerdì).

Suggerimenti e contatti

Siamo a tua disposizione dalle 8:00 alle 16:00 (lunedì-venerdì).

Susz po waporyzacji

Residuo ABV – cos’è il residuo dopo la vaporizzazione? Cosa fare con l’ABV?

Ogni volta che finisci l’inalazione, getti via il residuo usato? È un grande errore! Si scopre che tale residuo può essere utilizzato in molti modi interessanti! Scopri cosa è esattamente il residuo ABV e come puoi riutilizzarlo!

Cosa imparerai da questo articolo?

👉 Cosa è esattamente l’ABV?

👉 Cosa puoi fare con l’ABV?

Indice dei contenuti:

  1. Cos’è l’ABV?
  2. Cosa fare con il residuo dopo la vaporizzazione?
  3. Ricette ABV
  4. È possibile fumare ABV?
  5. ABV essiccato – riassunto

Cos’è l’ABV? 🍀

La vaporizzazione sta diventando sempre più popolare. Non c’è da stupirsi – è il modo migliore per sfruttare il potenziale benefico del residuo di CBD o di altre erbe. Durante tale inalazione, molti importanti componenti attivi entrano nel corpo, ed è anche completamente sicura per il corpo, data la mancanza di sostanze nocive nel vapore del vaporizzatore. La vaporizzazione è anche estremamente piacevole – un vaporizzatore di buona qualità è in grado di fornire un eccellente gusto e aroma del vapore.

Dopo aver completato la vaporizzazione, ci rimane il residuo di CBD. Si scopre che può essere riutilizzato. Il residuo che è già stato vaporizzato è definito con l’acronimo ABV (inglese, Already Been Vaped). Un altro nome, sebbene meno popolare, è AVB (inglese, Already Vaped Bud). Quindi non devi più chiederti cos’è l’ABV. È semplicemente il residuo che hai dopo la vaporizzazione.

Cosa fare con il residuo dopo la vaporizzazione?

Non tutti sanno che il residuo che è già stato vaporizzato può essere riutilizzato. Certamente, però, non vale la pena buttarlo via subito dopo aver finito l’inalazione. Anche se potrebbe sembrare che tale residuo ABV sia completamente inutile, non è vero. Può essere riutilizzato in molti modi interessanti.

Naturalmente, il residuo ABV è diverso da quello che non è stato ancora utilizzato durante la vaporizzazione. Cambia soprattutto il suo colore (da verde a marrone) e anche l’odore. Molto dipende qui dalla temperatura di vaporizzazione, dalla durata dell’inalazione, dal contenuto di cannabinoidi prima dell’inalazione e anche dalla qualità stessa del residuo. Nella maggior parte dei casi, tuttavia, il residuo ABV contiene ancora molti terpeni, così come una certa quantità di cannabinoidi.

Ricette ABV 🍀

Online si possono trovare molti modi su come utilizzare il residuo ABV aggiungendolo al cibo. Vale la pena sperimentare un po’! Naturalmente, tale residuo può essere mangiato semplicemente, senza aggiungerlo a nessun prodotto, tuttavia potrebbe avere un sapore un po’ amaro. Sicuramente, una migliore idea è preparare semplici biscotti fatti in casa o un cocktail. 🍪

Utilizzare l’ABV è un’arte del riciclo nel mondo della cannabis, che consente di sfruttare al massimo ogni grammo.

Lucas Cysewski – presidente e fondatore di VapeFully

🛒 ABV e alimenti

Uno dei modi più comuni per riutilizzare l’ABV essiccato è aggiungerlo al cibo. L’ABV essiccato è commestibile senza ulteriore trattamento termico, poiché è già stato sottoposto a decarbossilazione.

Una delle proposte è aggiungere l’ABV essiccato, ad esempio al burro di arachidi e usarlo per preparare un cocktail salutare o un panino. Il burro di arachidi può essere utilizzato in cucina in molti modi interessanti, anche per preparare piatti deliziosi.

Molto popolare è anche il burro di canapa con ABV essiccato. Puoi usare proprio l’ABV essiccato per prepararlo. C’è anche interesse per l’olio che può essere preparato utilizzando ABV. Fare questo tipo di burro è molto semplice, e sicuramente ti sorprenderà con il suo aroma.

Biscotti con ABV 🍪

L’ABV essiccato può essere utilizzato sciogliendolo nell’olio e aggiungendolo a vari tipi di dolci fatti in casa, come biscotti o muffin. Questo processo consente l’estrazione dei cannabinoidi e terpeni rimanenti che rimangono nell’essiccato dopo la vaporizzazione. Importante è che questo essiccato non influenzerà significativamente il sapore o l’aroma dei biscotti, il che significa che i dolci manterranno il loro sapore originale. Grazie a questo semplice metodo di utilizzo dell’ABV essiccato, è possibile creare dolci che combinano esperienze gustative con potenziali benefici per la salute, rendendoli un’alternativa eccellente agli snack tradizionali.

Tè o caffè con ABV essiccato 🫖

Sebbene il tè alla canapa sia attualmente molto popolare, l’uso dell’ABV essiccato per preparare caffè o tè è una soluzione conosciuta solo da un piccolo gruppo di persone. Aggiungere l’ABV essiccato al caffè – specialmente caffè con latte – può essere un’idea molto interessante. Puoi fare lo stesso con il tuo tè preferito. Un tale essiccato non influenzerà significativamente il sapore della bevanda, ma le darà un aroma molto interessante. In modo semplice, creerai caffè o tè che incanterà non solo te, ma anche i tuoi ospiti interessati alla canapa.

Tintura con ABV essiccato 🍷

Sebbene la preparazione di tinture fatte in casa possa sembrare molto dispendiosa in termini di tempo, coloro che provano spesso lo considerano un nuovo hobby. Non c’è da meravigliarsi. Contrariamente alle apparenze, preparare una tintura è molto semplice, quindi in breve tempo puoi creare un prodotto con molte proprietà interessanti. Non si può anche dimenticare l’interessante sapore!

Se sei un fan di varie tinture – fruttate o dolci, ad esempio al caffè o allo zenzero – una tintura con ABV essiccato sicuramente ti piacerà. Per preparare una tale tintura, devi aggiungere l’essiccato all’alcol ad alta gradazione, chiudere la bottiglia e poi aspettare alcune settimane. Vale la pena scuotere la bottiglia di tanto in tanto. Dopo alcune settimane, il liquido deve essere filtrato attentamente per rimuovere i residui dell’essiccato. Ed è pronto!

Tale tintura è anche un’idea molto interessante per un regalo fatto a mano – ovviamente per un fan della canapa!

È possibile fumare ABV? 🔥

Alcuni si chiedono se l’ABV essiccato possa essere fumato. Certamente, può essere bruciato in forma di joint, ma non è l’idea migliore. Durante il fumo, molte sostanze tossiche entrano nel corpo, il che sicuramente non avrà un effetto positivo sulla salute o sul benessere.

Una possibile soluzione potrebbe essere l’uso dell’ABV essiccato mentre si utilizza un bong. Ovviamente, il contenuto di cannabinoidi qui sarà inferiore rispetto all’essiccato fresco, tuttavia, è un’opzione interessante per coloro che amano sperimentare. Coloro che amano usare un bong possono testare questo metodo di utilizzo dell’ABV essiccato.

ABV essiccato – riassunto

Come puoi vedere, l’ABV essiccato, che è stato già utilizzato durante la vaporizzazione, può essere riutilizzato. Ci sono davvero molti metodi. Puoi aggiungerlo al cibo, preparare deliziosi biscotti, burro di canapa o anche una tintura. Una cosa è certa – buttare via l’essiccato dopo la vaporizzazione è uno spreco, poiché tale essiccato contiene ancora molti terpeni e cannabinoidi. Vale quindi la pena riutilizzarlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Is a store for adults only

Our offer is addressed only to people over 18 years of age.

By continuing, you confirm your age.

In accordance with the Act on health protection against the consequences of using tobacco and tobacco products and the Act on counteracting drug addiction. The sale of our products to minors is prohibited.