Scrivici in chat o via e-mail: help@vapefully.com. Siamo a tua disposizione dalle 8:00 alle 16:00 (lunedì-venerdì).

Suggerimenti e contatti

Siamo a tua disposizione dalle 9:00 alle 17:00 (lunedì-venerdì).

grasshopper-on-demand

Stai cercando un vaporizzatore on-demand?Confrontiamo VapCap M Vaporizer e Grasshopper Vaporizer

I vaporizzatori on-demand hanno molti vantaggi che gli appassionati di sessioni di inalazione più brevi ma più intensi apprezzano. Nel post di oggi, diamo uno sguardo più da vicino al vaporizzatore in loco più economico, il Vaporizer VapCap M, e confrontiamolo con il modello top, il vaporizzatore Grasshopper. I nostri esperti hanno preparato per voi un confronto tra questi due modelli in diverse categorie.

I vaporizzatori on demand sono caratterizzati dal fatto che si riscaldano molto velocemente (dieci di secondi circa) e si raffreddano molto rapidamente, il che consente inalazioni rapide e discrete.

Questi tipi di vaporizzatori ti consentono anche di interrompere l’inalazione in qualsiasi momento e di terminarla in un secondo momento, il che è conveniente e promuove il risparmio di materiale.

Così abbiamo deciso di preparare per voi un confronto economico VapCap M Vaporizzatore (60 €) e il lussuoso Grasshopper Vaporizzatore (270 € ). Quali sono le differenze tra questi due modelli? La differenza nel loro prezzo è giustificata? Quale modello è migliore? Continua a leggere!

VapCap M Aurum Vaporizer
VapCap M Aurum Vaporizer

VapCap M Vaporizer vs Grasshopper Vaporizer:qualità ed intensità del vapore

VapCap M è un vaporizzatore a conduzione (le erbe sono riscaldate dalle pareti della camera di riscaldamento). Grasshopper è a sua volta un modello completamente convettivo (riscaldamento con aria calda), che sembra una penna. In pratica, ciò significa che Grasshopper ci offrirà una qualità molto migliore – sarà più liscia, più delicata e incomparabilmente migliore.

Per quanto riguarda l’intensità del vapore, abbiamo un pareggio però con VapCap M – nonostante un metodo di riscaldamento completamente diverso, fornisce un vapore che è ugualmente forte, e talvolta persino più forte di Grasshopper. In generale, tuttavia, quando si tratta della qualità e dell’intesnità del vapore, il Grasshopper è decisamente migliore.

VapCap M Vaporizer vs Grasshopper Vaporizer: efficienza

Il riscaldamento a convezione di Grasshopper teoricamente indica prestazioni migliori – il materiale viene riscaldato solo durante l’inspirazione, in VapCap M viene riscaldata per un po ‘di più di tempo dalle pareti di raffreddamento della camera. In pratica, tuttavia, la camera VapCap M è molto più piccola, il che promuove il risparmio di materiale.

La camera non richiede il caricamento completo , ma quando usiamo quantità molto ridotte di materiale vegetale , VapCap M. funzionerà molto meglio. 

Grasshopper Vaporizer
Grasshopper Vaporizer

VapCap M Vaporizer vs Grasshopper Vaporizer: discrezione

VapCap M è un modello a butano – per riscaldare le erbe nella camera è necessario l’uso di una fonte di calore esterna sotto forma di accendino. È grazie a questo davvero piccolo – è quasi esattamente delle dimensioni di una sigaretta normale.

Grasshopper è a sua volta un modello completamente convettivo (riscaldamento con aria calda), che sembra una penna. Anche se il design di una penna d’acciaio può sembrare un po ‘strano, Grasshopper è incomparabilmente più discreto – non richiede il riscaldamento con un accendino, che può sembrare sospetto nei luoghi pubblici. Dal lato della discrezione, le prestazioni di Grasshopper sono migliori.

VapCap M Vaporizer vs Grasshopper Vaporizer: facilità di utilizzo 

Il riscaldamento di Grasshopper è istantaneo: ci vogliono 5 secondi. Basta attivare il riscaldatore con il pulsante e puoi iniziare a inalare. Questo dispositivo  non richiede alcuna tecnica speciale di inalazione – sono sufficienti delle semplici inalazioni di qualsiasi intensità.

D’altra parte, il bocchino del Grasshopper si scalda un po ‘, quindi dopo qualche boccata devi lasciarlo raffreddare prima di poter continuare ad inalare, il che è moderatamente confortevole.

A sua volta, il VapCap M dovrebbe essere riscaldato con un accendino, che richiede (a seconda dell’accendino) da 5 a 15 secondi e richiede un po ‘di abilità e destrezza per farlo correttamente. Inoltre, durante l’inalazione, l’utente deve utilizzare la “frizione” (intasare e aprire il foro sull’involucro), il che richiede  un po ‘di pratica. Dal lato della facilità d’uso, Grasshopper è molto meglio.

VapCap M Vaporizer vs Grasshopper Vaporizer: batteria/ricarica 


Come accennato in precedenza, VapCap M richiede una fonte di calore esterna e non possiede nessuna batteria. Questa è una comodità colossale: non saremo mai sorpresi da una batteria scarica, non dobbiamo ricordarci della ricarica, né dobbiamo sostituire la batteria usata dopo un certo periodo di utilizzo.

L’unica cosa di cui abbiamo bisogno è un accendino efficiente e possibilmente un barattolo di butano per riempirlo. Tutto questo dà una grande libertà. Grasshopper è a sua volta alimentato da una batteria sostituibile con una capacità di 750 mAh, che è sufficiente per 3-4 inalazioni, non troppo perciò .

In pratica, è bene fare scorta di un set di batterie di ricambio. La ricarica avviene tramite un caricatore USB e richiede circa 60 minuti. Dal lato della potenza della batteria, VapCap M. vince sicuramente. 

Quale modello è migliore ?

Grasshopper dal punto di vista tecnico è un vaporizzatore migliore di VapCap M – offre un  vapore di qualità migliore ed è incomparabilmente più comodo da usare. È anche più discreto. Le prestazioni di entrambi i modelli sono comparabili.

VapCap M è migliore sul lato dell’ alimentazione, è sicuramente un vaporizzatore più durevole. Entrambi i dispositivi, tuttavia, condividono il divario di prezzo, il che rende VapCap M un modello con un miglior rapporto qualità-prezzo.

Quindi, se il denaro è di secondaria importanza, consigliamo di scegliere Grasshopper. Tuttavia, se il budget è importante per noi e vogliamo  comunque acquistare un grande vaporizzatore on-demand, VapCap M potrebbe essere una scelta migliore.

Se hai dubbi se il tuo vaporizzatore è adatto all’aromaterapia o desideri avere maggiori informazioni a riguardo, contattaci, i nostri esperti saranno lieti di darti una consulenza professionale e gratuita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *