Scrivici in chat o via e-mail: help@vapefully.com. Siamo a tua disposizione dalle 8:00 alle 16:00 (lunedì-venerdì).

Suggerimenti e contatti

Siamo a tua disposizione dalle 8:00 alle 16:00 (lunedì-venerdì).

Vaporizzatori a sessione vs. vaporizzatori on-demand

Ti stai chiedendo quale vaporizzatore acquistare, ma non sai su quale dispositivo decidere? Molto dipende dal fatto che tu preferisca sessioni lunghe e rilassanti o inalazioni rapide e intense durante il giorno. Spesso ci viene chiesto cosa scegliere: un vaporizzatore sessione o on-demand. Ecco perché abbiamo preparato questa guida per te. Buona lettura!

Cosa imparerai da questo articolo?

👉 Quali sono i maggiori vantaggi e svantaggi dei dispositivi sessione?

👉 Cosa è importante sapere prima di scegliere un dispositivo on-demand?

👉 Chi dovrebbe optare per un vaporizzatore on-demand e chi per uno sessione?

Indice:

La scelta tra vaporizzatore sessione e on-demand è cruciale

La divisione tra vaporizzatori sessione e on-demand è estremamente importante. Prima di decidere quale vaporizzatore acquistare, è essenziale capire come funzionano questi due tipi di dispositivi. Questo è molto importante poiché conoscere i vantaggi e gli svantaggi di questi due stili di inalazione è molto utile durante la scelta del dispositivo.

Indipendentemente dal fatto che tu scelga un vaporizzatore a convezione, a conduzione, elettronico o a butano, lo stile di inalazione offerto dal dispositivo determinerà molti fattori importanti come l’efficienza o la velocità di inalazione. In cosa si differenziano i vaporizzatori sessione da quelli on-demand? Quali sono i vantaggi e gli svantaggi di questi dispositivi?

Vaporizzatore sessione, ovvero comodità e spensieratezza 😎

I vaporizzatori sessione si caratterizzano principalmente per il fatto che l’intero contenuto della camera deve essere utilizzato durante un’unica inalazione. Non è consigliabile interrompere la sessione per terminarla più tardi. Questo perché i vaporizzatori sessione sono spesso dispositivi che funzionano basandosi sulla conduzione o su una combinazione di conduzione e convezione.

Questi dispositivi riscaldano le erbe attraverso il contatto con le pareti riscaldate della camera di riscaldamento. Se interrompiamo l’inalazione, le erbe continueranno a essere riscaldate durante il raffreddamento della camera, causando la perdita delle sostanze attive contenute. Quando decideremo di tornare all’inalazione interrotta, le erbe saranno riscaldate nuovamente, influenzando negativamente il gusto del vapore.

Usare un vaporizzatore sessione può essere paragonato al fumare una sigaretta: va consumata interamente. La sigaretta si consuma automaticamente tra un tiro e l’altro, e spegnendola e riaccendendola si perde parte del contenuto e del sapore.

Per questo motivo, nei vaporizzatori sessione, non si dovrebbe interrompere la sessione di inalazione. I vaporizzatori sessione sono anche un po’ meno efficienti perché le erbe vengono riscaldate anche tra un tiro e l’altro, causando la perdita di parte delle sostanze attive.

Prima di prendere una decisione…

Il vaporizzatore sessione è una scelta migliore per le inalazioni fuori casa, perché nel 99% dei casi non richiede di mescolare il contenuto della camera, cosa necessaria nei dispositivi on-demand.

Mescolare non è molto discreto e, in una giornata ventosa, potrebbe comportare la perdita del contenuto della camera. I vaporizzatori sessione sono quindi molto più comodi da usare: una volta raggiunta la temperatura impostata, possiamo semplicemente fare altri tiri senza preoccuparci di nulla fino a quando le erbe non saranno esaurite.

Questo tipo di dispositivo è anche generalmente più facile per quanto riguarda la tecnica di inalazione e assomiglia molto di più al “fumo”. Tutto ciò rende il vaporizzatore sessione una scelta molto migliore se si pianifica un’inalazione in compagnia o all’aperto.

Vaporizzatore sessione – per chi e per quali occasioni? 🥳

Se pianifichi di utilizzare il tuo vaporizzatore con amici, un modello sessione è decisamente più adatto. Questi dispositivi sono generalmente molto più facili da usare in termini di tecnica di inalazione, quindi non avrai problemi a insegnare ai tuoi amici come usarli.

I vaporizzatori sessione sono più adatti per inalazioni in gruppo perché sono progettati per molti tiri consecutivi, cosa che i vaporizzatori on-demand gestiscono meno bene. In queste situazioni, potrebbero surriscaldarsi, richiedere frequenti ricariche della camera con erbe o semplicemente esaurire la batteria.

Lucas Cysewski – Presidente e fondatore di VapeFully

Utilizzare un vaporizzatore sessione è molto simile a fumare una sigaretta, quindi è una scelta migliore anche per coloro che preferivano sessioni più lunghe di fumo (come le sigarette) nei tempi in cui fumavano in modo più tradizionale.

Infine, se il risparmio di materiale non è la tua priorità assoluta ma apprezzi il comfort e la semplicità dell’inalazione, un modello sessione sarà anche una scelta molto migliore. Usare questo tipo di vaporizzatore è semplicemente più comodo, non richiede molta attenzione e, per questo motivo, è ideale durante la visione di un film o a una festa.

Vaporizzatore on-demand, ovvero il maestro dell’efficienza 🏃‍♀️

I vaporizzatori on-demand sono per lo più dispositivi a convezione, anche se ci sono poche eccezioni a questa regola. Si caratterizzano per due cose. Innanzitutto, si riscaldano rapidamente (in pochi secondi) e si raffreddano altrettanto velocemente.

In secondo luogo, le erbe vengono riscaldate solo quando si inala. La combinazione di queste due caratteristiche ha conseguenze molto specifiche. Grazie al fatto che le erbe non vengono riscaldate continuamente (come nei dispositivi sessione), si spreca molto meno delle sostanze attive, il che si traduce in una maggiore efficienza complessiva dell’inalazione.

Inoltre, il riscaldamento e il raffreddamento rapido permettono di interrompere l’inalazione in qualsiasi momento e di riprenderla più tardi senza alcuna perdita di efficienza. I dispositivi on-demand consentono quindi inalazioni rapide: si possono fare pochi tiri di vapore nel tempo in cui la maggior parte dei vaporizzatori sessione non si è ancora riscaldata. È quindi una buona opzione per chi cerca inalazioni rapide.

Cosa bisogna tenere a mente?

Nonostante l’ottima efficienza, i vaporizzatori on-demand hanno anche alcuni svantaggi. Il primo è la necessità di mescolare il contenuto della camera ogni pochi tiri, cosa poco pratica, specialmente fuori casa.

Il secondo svantaggio è legato al fatto che gli on-demand sono generalmente a convezione: questi dispositivi di solito richiedono più energia per funzionare, il che porta a una rapida scarica della batteria. Tuttavia, i produttori stanno affrontando sempre meglio questo problema. Ora sono disponibili vaporizzatori on-demand con batterie capienti. Se ti interessa l’inalazione fuori casa, scegli un vaporizzatore con batteria sostituibile o uno che si ricarica rapidamente tramite USB. In questo caso, basta avere un powerbank con sé.

Vaporizzatore on-demand – per chi e per quali occasioni? 🚀

I vaporizzatori on-demand sono dispositivi progettati principalmente per inalazioni individuali. Non sono adatti per inalazioni in gruppo: usarne uno in due persone è il massimo consentito.

Questo tipo di vaporizzatore non è adatto neanche a chi ha poca pazienza o non ha voglia di imparare ad usare il vaporizzatore. I modelli on-demand sono generalmente più esigenti rispetto ai modelli sessione per quanto riguarda l’uso e la tecnica di inalazione. Scegliendo questo tipo di modello, bisogna tenerne conto.

Se però sei aperto a imparare la vaporizzazione (fa parte del divertimento!) e cerchi un dispositivo per inalazioni individuali, allora un vaporizzatore on-demand ti ripagherà con una straordinaria efficienza e risparmio di materiale.

La possibilità di fare solo 1-2 tiri è perfetta per le persone impegnate che vogliono assumere cannabinoidi durante il giorno ma non hanno tempo o possibilità di fare una lunga sessione con il vaporizzatore.

La possibilità di interrompere l’inalazione e riprenderla più tardi favorisce il risparmio di materiale: puoi facilmente fare due inalazioni con lo stesso materiale, mentre con un dispositivo sessione due inalazioni richiederebbero di riempire il dispositivo due volte.

Lucas Cysewski – Presidente e fondatore di VapeFully

Il principale fattore di risparmio dei vaporizzatori on-demand è che il materiale viene riscaldato solo per un breve periodo e non tra un tiro e l’altro, consentendo un miglior utilizzo delle sostanze contenute nel materiale vegetale evaporato. Se quindi vuoi consumare il meno possibile del materiale, un vaporizzatore on-demand sarà la scelta migliore.

Vaporizzatore sessione o on-demand – quale sarà il migliore per te? 🙃

Come puoi vedere, entrambi i tipi di vaporizzatori – sessione e on-demand – hanno vantaggi e svantaggi. La scelta migliore dipende dal tuo stile di inalazione preferito. Per coloro che preferiscono fare più tiri in una singola seduta, consigliamo i vaporizzatori sessione, mentre per chi apprezza la possibilità di un’inalazione rapida, consigliamo i vaporizzatori on-demand. In ogni caso, siamo convinti che il vaporizzatore che sceglierai ti porterà molta gioia!

Se hai ancora dubbi o non sei sicuro della tua scelta, scrivici, i nostri esperti qualificati saranno lieti di fornirti consulenze professionali e gratuite!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Is a store for adults only

Our offer is addressed only to people over 18 years of age.

By continuing, you confirm your age.

In accordance with the Act on health protection against the consequences of using tobacco and tobacco products and the Act on counteracting drug addiction. The sale of our products to minors is prohibited.